Google+ Followers

venerdì 9 dicembre 2016

Gusto e salute con le eccellenze di Salerno

Nando Melileo interpreta gastronomicamente nel suo Emozionando Salerno, il quarto evento della rassegna di Teresa Lucianelli "Salute, alimentazione e bellezza" sulle genuinità territoriali della Campania "Mangiamo nocciole di Giffoni, ricche di acido oleico, per controllare il colesterolo e idratare la pelle, " consiglia Maurizio Fraticelli, specialista in Alimentazione, Medicina e Chirurgia estetica, Terapia del Dolore, Università Camerino e Atene - e con la mela annurca, ricca di polifenoli, stimoliamo le funzioni organiche, sbianca pure i denti perché contiene acido ossalico. Il topinambur, ora coltivato in Campania, grazie all'inulina che si oppone all’assorbimento di colesterolo e zucchero, è indicato per i diabetici, oltre che per i celiaci in quanto senza glutine; per l’alto contenuto di fibre normalizza l'intestino".
Ancora sul Topinambur, Giuseppina Siciliano, chirurgo vascolare, angiologo e specialista Antiaging non invasivo, spiega: "Se assunto con molta acqua inibisce il senso di fame negli obesi, è ottimo per i vasi. Meglio consumarlo crudo: conserva tutti I pregi". Poi passa a parlare della carne di bufalo: "è magra e leggera, è molto nutriente e riduce rischi di infarto e trombosi. È ricca di folati che servono per abbassare la omocisteina e quindi ridurre il rischio di infarti e trombosi".
Questi i risultati del quarto incontro svoltosi da Emozionando Salerno a Ogliara, tra specialisti, esperti, giornalisti e produttori di "Salute, alimentazione e bellezza: tutto quello che molti non sanno", rassegna ideata e promossa dalla giornalista Teresa Lucianelli.
Sono intervenuti pure i giornalisti Peppe Iannicelli, Enrico de Nigris, Armando Giuseppe Mandile, Riccardo Bifulco e Nicola Rivieccio, referente Media Campagna Amica; la blogger Dora Chiariello; il gastronomo Valerio Giuseppe Mandile; Anna Paola e Domenico Sannino. All'incontro introdotto e moderato da Teresa Lucianelli, hanno partecipato anche Consorzio Alba (carni di bufalo), Pamela Viggiano e Francesco Maiorano (birre), Grazia Citro (gelati). Mostra dell'Accademia Belle Arti Nola presieduta da Peppe Capasso, curata dal regista Pino Sondelli con i dipinti di Antonio Di Donna. Cena gourmet a tema, firmata da Nando Melileo, chef e patron.
"Consumiamo prodotti della Campania: ne conosciamo origine, storia e caratteristiche organolettiche" - ha raccomandato in chiusura Maurizio Fraticelli, mentre Nicola Rivieccio ha ricordato che "Il valore inestimabile delle tradizionali competenze zootecniche, agroalimentari ed enogastronomiche del territorio campano, indissolubilmente legate alle irriproducibili condizioni ambientali e climatiche della regione, costituiscono un cardine per il benessere salutistico ed economico della collettività ".

Nessun commento:

Posta un commento